Ricetta della Farinata Novese De.Co.

250 gr. di farina di ceci. Metterla in un recipiente con tre quarti di litro d’acqua, salate quanto basta, lasciarla riposare per 4 ore, poi prima di muoverla soffiare via la schiuma che si forma nella superficie dell’acqua, indi rimestare bene con una spatola. Preparare intanto il tegame (téstu) grande o piccolo secondo si vuole ottenere lo spessore della farinata, prendere mezzo bicchiere d’olio, ungere bene il tegame e versarvi entro il composto passandolo al setaccio e rimestate ben bene fino a tanto che si unisca con l’olio. Fate attenzione che il forno sia ben caldo e fatela cuocere fino a tanto che non abbia preso il colore dell’oro. Servitela calda con pepe.

Sugli ingredienti non abbiamo nulla da obbiettare, se non il fatto che ti aspettiamo per farti provare la farina di Ceci De.Co. di Merella (basti pensare che già nel ‘700 Novi Ligure era rinomata per il suo cibo che veniva esportato a Genova come i bibini, capponi e i ceci che il Doge Serenissimo Giovanni Francesco Brignole Sale considerava “assai buoni”) ma sulla cottura non ci siamo!!!

E’ già, la pentola proprio non va, ci vuole una cottura in forno a legna e in alternativa, per una “farinata fatta in casa” bisogna usare il forno mentre per il tegame ci vorrebbe una bella teglia rotonda in rame!

Foto: dal web, Distretto del Novese