Ottime notizie dal fronte russo. Pubblicati i primi risultati dello studio di fase III del vaccino Sputnik. Il vaccino è sicuro ed efficace e i dati tutto sommato solidi. Ci sono dei punti non chiari ma che vi risparmio perchè sono molto tecnici (sono stati inclusi nello studio soggetti che si sono infettati tra la prima e la seconda dose ma non sono stati considerati Covid+; il 15% dei controlli ha anticorpi contro il virus e non è chiaro come siano stati considerati…). Probabilmente, analizzando meglio tutti questi punti poco chiari, l’efficacia potrebbe scendere un po’ ma comunque non c’è dubbio che il vaccino funzioni. L’efficacia riportata è oltre il 90%.
Una differenza rispetto agli altri che usano adenovirus sta nel fatto che in questo studio i russi hanno deciso di utilizzare una formulazione che si conserva a -18°C. Questo andrà considerato nel caso si decidesse di aprire a questo vaccino.