FESTA DI SAN BIAGIO

Oggi, mercoledì 3 febbraio, l’ ospedale alessandrino, dedicato ai Santi Antonio e Biagio festeggerà il suo secondo patrono, San Biagio, con la celebrazione della Santa Messa e la benedizione delle gole alle 17,30.

Del santo si tramanda che fosse medico e in seguito vescovo di Sebaste, nell’odierna Armenia, mentre il suo martirio avvenne durante le persecuzioni dei cristiani, intorno all’anno 316.
La figura di S. Biagio è venerata in Occidente e in Oriente e il suo culto è largamente diffuso sia nella Chiesa cattolica che in quella ortodossa.
Dei numerosi miracoli compiuti già in vita, si ricorda quello per cui è più conosciuto, ossia la guarigione di un giovane che stava morendo a causa di una lisca di pesce conficcata nella trachea. Così ancora oggi S. Biagio è invocato come protettore contro tutti i mali alla gola e alle vie respiratorie.
Una simile invocazione di protezione assume in quest’anno di pandemia un valore particolare e la fede, insieme all’impegno concreto di tutti, aiuta a coltivare la speranza.