VITA DEI TEMPI

Quanti pensano al passato
e quanti pensano all’avvenire,
al presente non pensa nessuno:
perché?
Perché il presente
ci pensa da sé.

ALDO PALAZZESCHI ‘Via delle cento stelle’ 1972

L’aforisma sembra scontato, quasi una tautologia, che riprende il concetto di tempo cronologico di sant’Agostino, sostenne che il tempo cronologico non esiste, perché il passato non c’è più, il futuro non c’è ancora, e il presente diventa in un attimo passato. Il problema sarà risolto agli inizi del ‘900 da Henri Bergson, il quale dimostrò che esiste solo il tempo come durata; per cui un’ora, quando siamo contenti, dura un attimo, se siamo annoiati non finisce più. Marcel Proust ci scrisse l’intera Recherche.