Da “Teatri e teatro in Alessandria dal 1700 ad oggi” di Lucio Bassi.

Alessandria viene fondata, secondo gli accertamenti ultimi che confermano le più accreditate e concordi voci, il 3 maggio 1168.

Le prime notizie ufficiali e documentate di una attività teatrale alessandrina si hanno con il 1729, anno in cui viene inaugurato il teatro dei Guasco. (…) Palcoscenico per trovieri e giullari era la piazza o la strada ma anche la stalla, in particolare per la cosiddetta “bosinata” o per la “divota cumedia” del “Gelindo”, spettacoli presenti senz’altro già a quei tempi a formare una tradizione decisamente popolare nell’alessandrino (continua…)

Teatri e teatro in Alessandria dal 1700 ad oggi

Lucio Bassi
2009

La storia dei teatri e del teatro in Alessandria dal 1700 ad oggi è ampiamente illustrata da Lucio Bassi nel volume edito nel 2009 per la Collana BCA Studi e Ricerche.  L’autore parte dal primo teatro  pubblico, benché ancora fortemente elitario, voluto nel 1729 dai Guasco,  incastonato nel Palazzo di famiglia, per arrivare fino  alla realizzazione del Teatro Regionale Alessandrino. 

Le oltre trecento pagine soffermano l’attenzione sugli spettacoli di maggiore interesse tenuti nella nostra città, pongono l’accento sulle strutture, a volte capolavori architettonici, costruite per accogliere gli interpreti delle tante compagnie permanenti e temporanee che hanno calcato le scene cittadine. 

L’autore conduce il lettore nel passato,  quando il teatro ebbe un ruolo eclatante per la nostra città, attraverso una galleria di personaggi, fra cui molti artisti alessandrini, non sempre accolti dai fragorosi applausi del pubblico.

da Comune di Alessandria

Note biografiche

Lucio Bassi nasce a Novi Ligure nel 1937. Laureato in Scienze Politiche, è stato vice segretario generale e ha diretto il dipartimento affari amministrativi e generali dell’amministrazione provinciale di Alessandria. E’ noto anche per una serie di ricerche storiche sulla Provincia di Alessandria e sul palazzo che ne è la sede. E’ stato direttore responsabile della rivista trimestrale “La Provincia di Alessandria” (che tratta problemi amministrativi, storia, cultura e tradizione locale). E’ stato inoltre consigliere di amministrazione del teatro comunale di Alessandria. Ha collaborato a riviste e giornali locali con articoli di storia minore e di problemi amministrativi.