DESERTA E’ LA MIA ANIMA, Carmela Fiore

DESERTA E’ LA MIA ANIMA

Cosa mi spinge a te,

in questo precario equilibrio,

Scruto l’orizzonte ed ho  paura

Ho ancora nello sguardo

l’onda del tuo desio,

che rallento’ i miei passi.

In silenzio mi sfioravi il respiro,

mentre fiorivano le rose.

Era di maggio!

Sentivo il senso della vita

che, accenti d’amore ,mi regalava,

ed io sospesa nel dubbio inclemente.

Eppure lottavo nel tentativo di sentirmi viva,

ma ,la mia mente ,si smarriva nella monotonia.

Ora deserta e’ la mia anima,

scandiscono le ore del dolore.

Nel cielo nuvole incombenti si sciolgono

in un pianto impalpabile.

Avvolgermi nel tuo abbraccio, vorrei,

ora che s’innalza il canto degli amanti

e rendere leggeri i miei pensieri,

mentre le tue mani mi accarezzano

ed infondono il calore alla mia pelle

e, per magia, approdare al tuo cuore, 

che, tanto ha atteso, il riecheggiare della mia voce,

nel mormorio struggente dell’amore.

LINA FIORE

foto pexels