Con uno stanziamento di 4 milioni di euro la Giunta regionale vuole contrastare la povertà educativa, aumentata per effetto dei lockdown, con l’intento di ridurre il tasso di dispersione scolastica e innalzare il livello di istruzione dei giovani. La somma si aggiunge a quelle già stanziate ogni anno dalla Regione per il sistema di Istruzione e formazione professionale, programmato per fornire agli allievi competenze adeguate alle richieste delle imprese e facilitare, una volta acquisita una qualifica, il loro ingresso nel mercato del lavoro.
“Con l’emergenza dettata dal #Covid, si è misurata tutta la distanza tra chi aveva a disposizione gli strumenti per comunicare, lavorare, studiare, e quindi reagire al momento di crisi, e chi no – annota l’assessore all’Istruzione Elena Chiorino.