Il 10 febbraio 1945, a soli 36 anni, il commissario Giovanni Palatucci morì di stenti nel campo di concentramento di Dachau (Germania) , in cui fu deportato per aver salvato molti cittadini ebrei dai rastrellamenti. La sua figura è stata commemorata a Roma, dove è stata celebrata una messa a cui ha partecipato il capo della Polizia Franco Gabrielli. Anche in altre città d’Italia il Poliziotto eroe è stato ricordato con diverse iniziative. Un modo per lasciare un segno indelebile alle generazioni future, affinché comprendano il valore di chi, in quegli anni bui, decise di non voltarsi dall’altra parte e di sacrificare la propria vita per salvarne altre.