scendi da questo lampo
di te

scontroso
 il distacco attraversa ora
         un’antico asfalto
di me

sospeso come una sorpresa
si imprime
       lì dove si sfracella
l’invettiva insistita

     mi attraversa laggiù
             sull’ultimo ponte
una dedica destinata.

          Un fastidio appuntito
orgoglioso
la mia stampella:

un’ aristocrazia