Il martedì grasso è il giorno che per tradizione fa calare il sipario sul Carnevale, aprendo al contempo la strada al periodo di Quaresima, che inizia con il mercoledì delle Ceneri. Quest’anno cade a calendario oggi (martedì 16 febbraio), segnando un appuntamento che per via della pandemia di coronavirus verrà giocoforza celebrato in tono minore, senza il consueto tripudio di sfilate e carri allegorici, tanto in Italia quanto in altre parti del mondo .

È la festa che chiude la cosiddetta settimana ‘grassa’, ossia il periodo clou del Carnevale, che inizia con il giovedì grasso e termina appunto in occasione del successivo martedì (nel 2021 dall’11 al 16 febbraio). Le date cambiano ogni anno in quanto il Carnevale è una ricorrenza mobile, che dipende dalla collocazione delle festività pasquali. La tradizione cristiana impone che il Carnevale sia seguito dalla Quaresima, i 40 giorni di digiuno e preghiera che portano alla Pasqua. Questo legame è fondamentale per comprendere come mai si parli di martedì ‘grasso’: anticamente l’ultimo giorno di Carnevale rappresentava l’occasione per intavolare ricchi banchetti a base di carne, prima di osservare penitenza.

Fonte Zoom24.it