Al rito antico del “brizè Carvè” diffuso nelle nostre campagne si era significativamente ispirato Giovanni RAPETTI, il nostro artista scultore che proprio nel Carnevale 1973 produce la sua prima composizione dialettale, dal titolo “Er fugaron”, testo pubblicato a cura della Società Agricola e Operaia di Villa del Foro (AL) e recitato collettivamente dai soci vecchi e giovani nella notte del martedì grasso, secondo l’arcaica tradizione.

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1806193159553731&id=100004891925073