La centrale a carbone di La Spezia dovrà cessare la sua attività entro il 2021. È quanto ribadito dal Ministero dell’Ambiente in una lettera inviata al Comune della città ligure, a conferma del decreto del Tribunale del riesame dell’Aia (D.M. 351 del 6 dicembre 2019) che prevede entro l’anno il fermo degli impianti termoelettrici a carbone non più rispondenti alle prescrizioni delle procedure ambientali.La chiusura della centrale di La Spezia (600MWe) non solo rappresenta una tappa importante per l’uscita dalla produzione elettrica a carbone del nostro Paese, ma non comporterà nella regione alcuna carenza di rete.In Liguria c’è infatti un gruppo da quasi 800MWe funzionante nella centrale a gas di Vado Ligure, che attualmente sta lavorando a scartamento ridotto e ha prodotto appena 1.900 GWh/anno quando ne avrebbe potuti produrre oltre 5.000.

Sorgente: A La Spezia stop al carbone entro l’anno