– Notizie scientifiche.it

I taxi a guida autonoma senza conducente si stanno avvicinando sempre di più alla realtà, anzi sono già realtà in Cina. La AutoX, una start-up finanziata tra l’altro anche da Alibaba, annuncia di aver messo in funzione, sulle strade pubbliche della città di Shenzhen, dei taxi a guida completamente autonoma e senza conducente. Si tratta della prima azienda in Cina, e probabilmente nel mondo, a istituire una flotta di taxi del tutto autonomi a cui è permesso di far salire persone. Attualmente i taxi sono ancora in fase di prova e raccolgono a bordo alcuni partecipanti al programma sperimentale, non veri e propri clienti, ma non dovrebbero passare molti mesi prima che i primi veri passeggeri possano salire a bordo di queste auto.In precedenza c’era già stata qualche azienda, anche nella stessa città di Shenzhen, ad aver messo sulle strade delle navette autonome ma queste ultime erano fortemente vincolate e dovevano comunque avere un autista “di backup” che entrava in funzione se c’erano malfunzionamenti o problemi di qualunque natura.Con i taxi di AutoX la cosa invece è estremamente diversa: è stato rimosso anche il driver di backup ed inoltre, è forse questa la cosa più sensazionale, sono stati rimossi anche operatori remoti, ossia eventuali driver che possono operare da remoto, tramite Internet, per controllare l’auto in caso di problemi.

Sorgente: A shenzhen, in Cina, in funzione i primi taxi autonomi senza nessuno a bordo – Notizie scientifiche.it