Torino, Roma e Bari – “Portici di Carta”, “Libri Come” e “Lungomare di Libri”. Tre città, tre grandi eventi culturali per una sempre più attenta e numerosa comunità di lettori che tornerà a riunirsi intorno alla passione per il libro e la lettura, anche a distanza. Dal 21 al 23 maggio prossimo, infatti, creeranno un ponte ideale che attraverserà il Paese grazie alla lettura per dar vita a un vero e proprio festival diffuso, mantenendo sì la propria identità e i rispettivi palinsesti, ma unendo le rispettive forze per realizzare una programmazione condivisa con formule ibride tra digitale e presenziale, compatibilmente con l’andamento della crisi sanitaria. “Un festival speciale che nasce come tentativo di salvare qualcosa di importante, ma anche di imparare qualcosa di nuovo dalla tragedia che stiamo vivendo, di uscirne e, possibilmente, di uscirne trasformati”, spiega Marino Sinibaldi all’HuffPost.

Sorgente: Nasce Festival dei libri diffuso. Marino Sinibaldi: “Il libro ha resistito alla pandemia” | L’HuffPost