GRAZIE NOVI
Cari Concittadini,
un anno fa, in questi giorni, la vita proponeva a tutti una realtà nuova e inaspettata, che ha cambiato le nostre esistenze. La pandemia per alcuni, troppi, si è manifestata con l’irreparabile perdita di un familiare, di una persona cara, di un amico. Per tanti, purtroppo, con una crisi economica che ha travolto l’equilibrio familiare e personale. Per tutti, si è concretizzata con una cesura tra la vita di prima e quella di adesso, sottoposta a limitazioni e misure che hanno rivoluzionato la quotidianità e soprattutto i rapporti interpersonali.
Ricordo nitidamente la mattina del 4 marzo 2020 quando mi sono recato presso l’Ospedale cittadino per verificare di persona quale fosse la situazione: ho trovato tanta preoccupazione, ma anche e soprattutto la volontà di affrontare con la massima determinazione il pericolo incombente sulla popolazione.
Alla Direzione Sanitaria, al Personale medico, infermieristico e ausiliario dell’Ospedale San Giacomo va la profonda riconoscenza mia personale e credo di tutti i novesi: siete stati il nostro argine verso l’avanzare della malattia, siete stati testimonianza di come una professione possa trasformarsi in un esempio di dedizione e altruismo, ben oltre il proprio dovere istituzionale.
A questo proposito, tutti abbiamo nel cuore il dottor Edgardo Milano, ucciso dal virus contratto a causa del suo lavoro, che esercitava con sapienza e umanità soprattutto verso i più deboli. Un novese di cui essere orgogliosi, a cui essere riconoscenti e che la Città non dimenticherà.
Anche l’apparato comunale, cui va il mio sincero apprezzamento per il lavoro svolto a favore della Città in questo periodo difficile, ha saputo rispondere con prontezza e flessibilità all’emergenza pandemica, continuando ad erogare i servizi richiesti attraverso la modalità dello smart working e ricevendo i Cittadini su appuntamento così come impongono le vigenti misure di prevenzione sanitaria. All’interno della struttura amministrativa cittadina ci sono importanti professionalità che occorre valorizzare: sarà rivisitata in modo da diventare più efficiente, con una organizzazione rinnovata e dotata di ulteriori supporti tecnologici e nuove competenze
Tanti novesi hanno dovuto affrontare l’emergenza economica, che il Comune ha cercato di mitigare con la distribuzione a quasi 800 famiglie (che avessero avuto una diminuzione del reddito a causa della pandemia e non godessero già di altri benefici economici) di buoni di spesa alimentare, per un totale di 149.000 euro; è di questi giorni la distribuzione di altrettanti buoni spesa, con le stesse finalità, per un totale di quasi 300.00 euro.
Durante questo triste anno abbiamo visto le serrande dei negozi abbassate, i bar e i ristoranti vuoti, le insegne spente, senza luce e senza vita.
Il commercio è stato supportato dal Comune con il Bonus Novi, che si è concretizzato con l’assegnazione di un contributo a fondo perduto di 1000 Euro a 145 commercianti e artigiani novesi che ne hanno fatto richiesta secondo il bando comunale; per quasi un mese, nel periodo natalizio, la sosta negli stalli a pagamento è stata offerta al pubblico dall’Amministrazione Comunale con l’intento di favorire l’accesso ai negozi del nostro centro storico. Abbiamo concretamente sostenuto Novidelivery, piattaforma di e-commerce nata per offrire ai commercianti novesi l’opportunità di offrire le loro merci al vasto pubblico del commercio elettronico.
È stata inoltre prevista, con il bilancio appena approvato, una consistente riduzione dell’IMU a favore di commercianti e imprese, consapevoli che solo attraverso il sostegno al tessuto economico si potrà intraprendere un cammino di rinascita non solo economica, ma anche sociale.
A favore di tutti i contribuenti il Comune ha operato un contenimento dell’aumento della tassa rifiuti imposto dalle disposizioni dell’autorità statale in materia, attraverso utilizzo di risorse comunali, neutralizzando così il maggior costo 2020 destinato a ripercuotersi sui Cittadini anche nei prossimi anni.
La consapevolezza della necessità di una generale ripresa economica è nitida: l’Amministrazione Comunale ha in cantiere importanti investimenti, con sicuri e positivi riverberi sull’occupazione e sul turismo.
A tutti voi, miei Concittadini, va il mio ringraziamento per l’impegno che avete profuso in questo periodo, con la consapevolezza che senza la Vostra collaborazione nel mantenimento delle misure precauzionali per evitare il contagio, nel mantenimento del decoro cittadino, nella solida fiducia in un futuro libero dalla pandemia, ogni sforzo è vano e inutile: la Città che mi onoro di rappresentare è dei Cittadini che la vivono e la animano. Per loro, esclusivamente, questa Amministrazione lavora e ha lavorato, non senza inevitabili difficoltà, in questo anno difficilissimo. Ripartiremo, insieme. Grazie, a tutti e a ciascuno. Grazie Novi!

Il Sindaco, Gian Paolo Cabella