Momenti di poesia. Perché sei donna, di Stefania Pellegrini

Tra le pareti di casa, in fabbrica,
con la fatica
negli occhi, nelle gambe,
il sonno che manca,
dietro una scrivania
a compilar moduli.
Anche controvoglia,
tra bugie – illusioni,
quando il cuore
è gonfio di lacrime,
ti troverai
a donare un sorriso,
un gesto, un pensiero d’amore.
Perché sei donna,
l’anello
di unione con la vita,
e nella tua delicata dolcezza
di mimosa
nascondi il frutto del coraggio.
La forza,
duttile, inarrestabile dell’acqua,
che ti fa combattere
la mercificazione,
la violenza,  
anche contro i mulini a vento,
ti fa sperare un mondo migliore.

Stefania Pellegrini ©