È gigantesca la piattaforma di ghiaccio appena staccatasi dall’Antartide e studiata dagli scienziati del British Antarctic Survey (BAS). Benché si aspettassero questa spaccatura, in “odore” già da diverse settimane, la rottura è apparsa drammatica in quanto fin dal novembre 2020, quando gli stessi scienziati si sono accorti delle prime crepe, la stessa spaccatura ha cominciato a diventare sempre più grande fino a provocare il distacco finale avvenuto proprio ieri mattina. Era, comunque, da almeno 10 anni gli scienziati temevano una rottura per quanto riguarda la piattaforma di ghiaccio Brunt dell’Antartide (Brunt Ice Shelf). L’iceberg appena staccatosi ha un’estensione di 1270 km quadrati, più o meno 20 volte l’estensione di Manhattan, e vanta uno spessore medio di 150 metri. La spaccatura ha cominciato ad accelerare proprio a novembre dell’anno scorso quando venne a crearsi una nuova voragine che gli scienziati hanno denominato North Rift. Questa spaccatura cominciato a spingersi verso nord-est ad una velocità di 1 km al giorno fino a quando ieri è avvenuto il “crack” finale e si è venuto a creare l’immenso iceberg.

Sorgente: Enorme iceberg grande 20 volte Manhattan si stacca da piattaforma antartica – Notizie scientifiche.it