Ritaglia geometrie sul pavimento di pietra

questo sole che prorompe glorioso

sul grigio d’ombra d’un inverno tenace

e fiorisce nelle primule dei balconi.

Su in alto ritagliato tra i tetti

è il cielo un azzurro perfetto

 e delinea più netti i profili

mentre un ramo dall’orlo d’un muro

come tulle di nuvola rosa

getta al vento sospiri di petalo

annunciando la novella stagione;

zirla un tordo catturato da amore

la sua ricerca d’un nido in città

nel giardino dove s’aprono gemme…

C’è profumo di aria e di terra

elisir d’incomparabile aroma

sprigionante  la voglia di vita

nel respiro d’un giorno di sole

che distoglie il pensiero  dal nero,

fa uscire dalla  tana  sogni in letargo,

 regala arcobaleni colorati  da incollare

sfogliando il  calendario della primavera.

dal libro “Onde mosse “edizioni Effigi 2017