Garavelli. Medico: Ieri è stata una giornata drammatica per i vaccini

VACCINI 7. Oggi è stata una giornata drammatica per i vaccini fra la instabilità di mRNA in Pfizer e il lotto ritirato di AstraZeneca. 

Tutte terapie geniche, non vaccini, frettolosamente messe in campo per dare qualcosa alla Gente che ha perso fiducia nei lockdown. 

I rischi erano ampiamente prevedibili, tenendo conto che SARS-CoV-2 è un virus a RNA mutevole. Cioè ridotta protezione percentualmente e nel tempo, scarsa efficacia clinica, progressiva perdita di efficacia per l’ emergere delle varianti ed effetti secondari imprevedibili. 

Oggi la Popolazione in crisi economica e sociale per gli infiniti lockdown perderà in parte la fiducia nei vaccini e né varranno la coercizione o la blandizia a farla recuperare. 

Rimangono solo rapide cure a casa per arrestare la malattia sul nascere ed evitare il tracollo probabile degli Ospedali, perché ormai il Personale è stremato e non crede più nelle promesse, non essendo cambiato nulla in un anno. 

Per fortuna gli Italiani non sono i Francesi … altrimenti le piazze sarebbero già state invase dai nostri gilet gialli!