per le strade
poche facce e il vento
libero
dilaga in tanto spazio

si affacciano
cince corvidi e merli
euforici
tra i profumi a noi negati

alita
un silenzio nella stanza
vasta
come non mai

foto dell’autrice