Casale Monferrato. Crisi Cerutti: al fianco dei lavoratori, serve l’impegno convinto di tutte le istituzioni e di tutte le forze politiche

Sta per concludersi la quinta settimana di lotta da parte dei dipendenti della Cerutti, che continuano a tenere attivo il presidio che prosegue presso lo stabilimento di via Adam.

Oggi è una giornata particolarmente drammatica, perché scade la cassa integrazione per i primi 160 lavoratori e nei prossimi giorni lo stesso destino potrebbe aprirsi per gli altri 130, al momento in forze alla Newco.

Anche questa mattina abbiamo voluto essere presenti all’assemblea, al fianco degli operai e dei sindacalisti, per ribadire la nostra solidarietà e il nostro sostegno alla loro battaglia. In queste settimane si sono susseguite molte iniziative per tentare di mantenere alta l’attenzione su questa vicenda e abbiamo provato a fare la nostra parte, a tutti i livelli istituzionali possibili. Registriamo in moto molto positivo la disponibilità ribadita ieri dal Ministro del Lavoro Andrea Orlando, ma allo stesso tempo sappiamo che il percorso verso una soluzione positiva, sia in termini di mantenimento dei posti di lavoro che di individuazione di ulteriori ammortizzatori sociali, è complesso, pieno di criticità e ha bisogno dell’impegno di tutti.

Per questo motivo siamo in attesa di conoscere, da una parte, quali sono le reali disponibilità della curatela e di come si pronuncerà il tribunale, dall’altra auspichiamo che anche il Ministero dello Sviluppo Economico si attivi e apra un tavolo di crisi interministeriale.

Non è il momento per le polemiche, serve davvero l’impegno convinto di tutte le istituzioni e di tutte le forze politiche. Noi ci siamo, come abbiamo dimostrato, ora speriamo di poter unire le nostre forze con gli altri.

Circolo e gruppo Consiliare PD, Casale Monferrato

PD Provincia di Alessandria

Domenico Ravetti, Consigliere Regione Piemonte (PD)