Momenti di poesia, Nulla è perduto, Annamaria Latini

Inerme e’ il mare

e nei boschi

non ” batton ciglia”

i secolari alberi  antichi

E’ tempo mortale infausto

ove la morte troneggia regina

Io

impaurita,

io

prigioniera nella  notte  cupa,

lo sguardo volgo

alle colline addormentate

Tutto e’ perduto!

A poco a poco

piccole luci  intravedo

a rincuorar l’animo mio,

a rimembrar d’essere ancora vivi!

Un vagito

 una nenia

una fiaba narrata;

 e…

avvizzite tremuli mani

s’assopiscono avvinghiate

al sacro vincolo d’amore

Altrove….

nelle bianche e linde stanze

l’umanita’ si risveglia

dall’insperata certezza

 Sui volti 

rigati dal pianto

  un sorriso germoglia

ed intonando un canto di letizia

svolazzano gli operosi  candidi camici!

 Annamaria Latini   2021