Oggi, 21 marzo, è l’International Forest Day, la Giornata mondiale delle foreste. Istituita nel 2012 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Il tema principale dell’edizione del 2021 è il ripristino delle aree forestali degradate.Le foreste sono il cuore pulsante della vita sulla Terra e irrinunciabili per dare un futuro all’umanità. Nella conoscenza e nella conservazione dei boschi vetusti c’è la chiave per custodire la biodiversità forestale italiana.Le foreste primarie e secolari sono ecosistemi ricchi di una molteplicità di forme di vita rare e preziose, capaci di immagazzinare grandi quantità di carbonio, trattenendolo nel legno e nelle radici, contribuendo così alla lotta ai cambiamenti climatici.Si tratta di boschi maturi ed ecosistemi forestali complessi e in evoluzione naturale che bisogna proteggere. Le foreste primarie sono di antica origine, estranee alle pratiche agricole e principalmente collocate in ambiente montano, su terreni non produttivi e si sono potute sviluppare secondo processi rigenerativi naturali.

Sorgente: Giornata mondiale delle foreste – La Rivista della Natura