Il Fatto Quotidiano: LA LEGA DELLE DIVISIONI. 

Enrico Letta ha sferrato l’attacco via Twitter: “Bene Draghi sul decreto Sostegni. Bene i ministri. Male, molto male che un segretario di partito tenga in ostaggio per un pomeriggio il Cdm (senza peraltro risultati). Pessimo inizio Salvini”

La risposta del leader del Carroccio non si è fatta attendere: “C’è chi pensa allo ius soli e c’è chi pensa ad aiutare gli italiani in difficoltà con un decreto da 32 miliardi. 

Basta con le polemiche, Enrico stai sereno”. La polemica nasce perchè la Lega ha tenuto bloccato il governo (la conferenza del premier era prevista alle 17, ma è slittata alla sera) sul condono per le cartelle fino a 5 mila euro. 

Vi racconteremo com’è andata la giornata: con Draghi che non ne voleva sapere del condono e Salvini che ha ottenuto una norma di facciata. 

Ma ancora più interessante è la diversità di vedute con il numero due del partito: quel Giorgetti la cui linea è sempre più distante da Matteo. 

Ad avere problemi è anche Italia Viva: “Chi non vuole stare in una casa come quella di Italia viva, dove le cose ce le diciamo, fa bene ad andare”, ha detto Matteo Renzi all’assemblea del partito, visto che alcuni parlamentari gli hanno detto addio.