a cura di Marina Vicario

****************

Continuiamo a pubblicare con le poesie inviate per celebrare il Giorno della Poesia.

Francesca Desirello non ama presentarsi come poetessa, lei ama l’umiltà e non vuole che io decanti tutto ciò che ha fatto e i premi conquistati, rispetterò il suo volere. Conosco Francesca da un po’ di tempo, la sua vitalità è esplosiva e sincera.
Offre ai lettori di Alessandria Today due liriche intense e appassionate.

ABISSO

Il respiro del vento
ha rapito il mio cuore
per donarlo alla notte sorniona
che lo ha divorato.
Il giorno, disteso sulla collina,
tornerà a parlarti di me.

COME IO TI AMO

Amore mio sorprendimi tra
il bagliore effimero di
un marzo stropicciato. Stupiscimi
tra gli sguardi velati
di sterili rami che
attendono il risveglio tenero di
pennellate arlecchino .
Abbracciami all’orizzonte di
un domani e
lasciati semplicemente amare
come io ti amo!

Francesca Desirello De Rossi

L’AUTRICE SI PRESENTA:

Sono Francesca Desirello, nata il12 febbraio del 61, a Genova in una gelida mattina per colorare la vita di mamma e papà. La vita di Principessa Bucaneve(così mi chiamavano i miei genitori perché, come quel piccolo fiore determinato, ero riuscita a bucare il gelo di molti cuori) non sempre è stata facile. Ho lottato contro la morte, dolori invincibili ma, anche strappando e donando sorrisi alla vita, che amo follemente. Madre felice di un bellissimo ragazzo trentaduenne, Mattia, moglie ingestibile di un dolce compagno Mauro da ben 36 anni, 60 anni anagrafici, un cuore bambino, voglia di emozionare ed emozionarmi. Ecco, questa sono io.