a cura di Marina Vicario *******************

Continuiamo a pubblicare le poesie dei nostri lettori inviate per la Giornata internazionale della Poesia.

Sono lieta di pubblicare una poesia dell’ Avv. Alessandra Rotundo che ci porta lontano in terre assolate dal magico passato riuscendo a regalare suggestioni della sua visione introspettiva.

Sulle rive del Nilo

Scorre lento il tempo sul Nilo,
mentre la nave solca le sue divine acque.

Volgo lo sguardo
come ad un miraggio
e vedo i suoi templi millenari
custodi del passare degli anni.

Odo la voce del suo antico popolo
che mi sussurra magici segreti.

Scorgo occhi scuri che brillano
come stelle nel firmamento.

Scorro lenta sul fiume
e nel tempo che passa
mi accorgo
che anch’io
sono parte di quest’eterno.


A. Rotundo

L’AUTRICE SI PRESENTA:

Sono nata a Voghera ma ho sempre abitato a Novi. Mi sono diplomata al liceo classico e poi laureata in giurisprudenza. Svolgo la professione di avvocato presso il Mio studio in Novi Ligure dal 2004. Amo viaggiare, scrivere e danzare. Ho iniziato a studiare danza classica -presso la Scuola di danza R. Borello di Novi Ligure – all’età di 6 anni per 15 anni, successivamente ho aggiunto anche il flamenco, la danza contemporanea e la danza afro. Mi sono letteralmente innamorata del flamenco che ho studiato per diversi anni con due insegnanti che venivano da Torino per poi prendere lungo periodo di pausa, ma nel 2013 ho ricominciato con l’insegnante Sara Stanchi presso la stessa scuola novese. Da sempre coltivo la passione per il flamenco e la Spagna e la sua cultura.