Momenti di poesia. Alla riva del giorno, di Stefania Pellegrini

Alla riva del giorno – quando il cielo
si fa vermiglio
vermigli i pensieri plagiati
dalla luce
nel mistero che trattiene.

Alla riva del giorno
gambe che corrono in tondo,
        prima che sia buio,
        prima che sia fondo il blu
nel ricordo.

Un istante, un giorno – lungo il ruscello,
complici il sole,
la luna, le nostre parole.
         Risate a crepapelle – fiordalisi
         tra i capelli,
un coro, un’orchestra
che dolcezza trattiene.

Correva Eva, la veste leggera
su gambe di cerbiatto, tra i girasoli
si nascondeva.
         Occhi verde prato,
         sorriso di rosa mancato.

Eva – ricordo
di un’estate, di un giardino
che sconfinò leggero
per le vie del firmamento.

Io e te – nessuna mappa
a ritrovarci, a nulla è valso il sogno,
         cala il sole e il ricordo.
Confinato – nella stanza
della nostalgia,
         il tempo non ritorna.

Stefania Pellegrini ©

(dalla raccolta: ITACA NEL CUORE – CTL Editore Livorno)