BISOGNI
Abbiamo bisogno di parole sussurrate,
Come se fossero gridate,
Di baci sulle panchine,
Di chiare mattine.
Abbiamo bisogno di chi ci fa star bene,
Senza metterci catene,
Di qualcuno normale, quindi, speciale,
Che sia presente, o, assente giustificato,
Per poter essere abbracciato.
Abbiamo bisogno delle sfumature e delle imperfezioni,
Per restare buoni,
Di tramonti, di effetti,
Di passare oltre i difetti.
Abbiamo bisogno, prima di dormire,
Di qualcuno che tenga a mente il segno,
E da lì, domani, ripartire.

Strofa unica di 16 versi, di varia misura; rime: baciate e alternate. La parola chiave ‘bisogno’ compare 5 volte, e costituisce l’impalcatura della poesia. Immagini interessanti: parole sussurrate, baci sulle panchine, senza metterci catene, le sfumature e le imperfezioni, effetti/difetti in rima, tenga a mente il segno.

Abbiamo bisogno di quell’amore sereno; fatto di gesti semplici e parole tenere . . . “appena sussurrate” , di guardare insieme lo stesso tramonto e amare i “difetti” che fanno”ridere” perché caratteristici di Lui e non di altri.
Ogni volta che leggo questa poesia;scopro qualcosa di nuovo e bello. (Vincenza Cerbone)