Viaggiavano nascosti all’interno di un camion: clandestini identificati dalla Stradale di Ovada.

Nei giorni scorsi il Centro Operativo della Polizia Stradale di Genova, inviava una pattuglia della Sezione Polizia Stradale di Alessandria – Sottosezione di Ovada, all’area di parcheggio San Carlo, sull’autostrada A/26 Genova – Gravellona Toce, sita nel territorio del comune di Rocca Grimalda (AL), in quanto veniva segnalata la presenza di alcune persone all’interno di un semirimorchio, presumibilmente clandestine.

Giunti sul posto, gli operatori accertavano la presenza di quattro soggetti nascosti all’interno di un semirimorchio proveniente dalla Francia, uno dei quali si dichiarava minorenne mentre gli altri tre, due uomini e una donna, di età compresa tra i 19 e i 29 anni.
I quattro, di nazionalità eritrea, asserivano essersi nascosti a bordo del veicolo durante una sosta di quest’ultimo avvenuta in precedenza all’autoporto di Ventimiglia.
Pertanto, venivano accompagnati negli Uffici della Polizia Scientifica della Questura di Alessandria al fine di esperire le attività di foto-segnalamento.
Il minorenne, dopo esser stato sottoposto a visita medica, veniva accompagnato in una struttura di accoglienza ubicata nel Comune di Cassine (AL) mentre gli altri tre, al termine dell’attività identificativa, venivano messi in libertà e deferiti all’Autorità Giudiziaria competente in ordine al reato di false dichiarazioni rese a P.U. (495 C.P.), nonché denunciati per ingresso illegale nel territorio dello Stato ai sensi dell’art.10 bis del D.lgs 286/98.

La donna, inoltre, veniva denunciata per inottemperanza al Decreto di Espulsione dal Territorio dello Stato, emesso a suo carico in precedenza.