ORME SVELATE

Sleeping? Painting by Gabriele Cuccu |

L’esercizio fisico è stato a lungo prescritto come un modo per migliorare la qualità del sonno. Ma ora, i ricercatori giapponesi hanno scoperto che anche quando l’esercizio provoca cambiamenti oggettivamente misurati nella qualità del sonno, questi cambiamenti potrebbero non essere soggettivamente percepibili. In uno studio pubblicato questo mese su Scientific Reports, i ricercatori dell’Università di Tsukuba hanno rivelato che un intenso esercizio fisico è stato in grado di modulare vari parametri del sonno associati a un sonno migliore, senza influenzare i rapporti soggettivi sulla qualità del sonno.
È noto che l’esercizio migliora la qualità complessiva del sonno riducendo il tempo necessario per addormentarsi e aumentando la potenza delle onde cerebrali durante il sonno a onde lente (SWS), noto anche come sonno profondo. Tuttavia, gli studi che indagano sul legame tra esercizio e sonno hanno prodotto una serie di risultati contraddittori, probabilmente a causa di limitazioni legate ai sistemi…

View original post 367 altre parole