Le ossa di un cane domestico sono state rinvenute da un gruppo di archeologi in una delle più antiche tombe monumentali identificate ad AlUla, nel nord-ovest dell’Arabia Saudita, un’area di straordinaria ricchezza culturale e naturalistica ancora in gran parte inesplorata. Sono la prova evidente che già tra il 4.200 e il 4.000 a.C., con un margine di 1.000 anni rispetto a quanto precedentemente scoperto, gli abitanti della regione non solo avevano addomesticato questi animali, ma erano organizzati in società più complesse di quanto si credesse in precedenza.

Sorgente: Alle origini del cane domestico