Sorride, di Maria Strazzi 

Buon giorno a tutti

Sorride

gia’ beffardo

il non mi fido

più di te,

panchine da sedersi

ansiose aspettano

raccontandosi

di noi,

chissà se…..

il nostro bar

è ancora aperto

io penso a te,

la sera

ha già fumato

il pomeriggio

e la notte

sta srotolando

la primavera

su di me.

@MariaStrazzi