Io eTe, di Giuseppe Buro e Alma Bigonzoni

Io eTe

Ti ho sentito vicino, ho avvertito

il profumo nell’aria come odore

di pane, di buono, come luce

calda in tramonti di amanti.

Ho sentito tra i capelli il vento

che lieve  mi accarezzava.

Sei nell’anima, tra illusioni e

dubbie paure, ti fissi nella mente

e nel cuore tu, sempre tu

un pensiero costante e non

passa la voglia.

Costantemente giro l’angolo

e ti penso, sei sostanza che

 a me manca, equilibrio

tanto caro che necessita ogni momento.

Io e te faremo versi diversi, scriveremo lunghi silenzi e

pause brevi, faremo sogni

di prati fioriti e di giovani

margherite.

Faremo scorrere il tempo come fosse goccia silente e resteremo sereni, felici, per tutto il resto

del tempo.

@ Alma Bigonzoni &

Giuseppe Buro