Le lacune nella legge cinese sulla protezione della fauna selvatica consentono alle aziende di sfruttare gli animali senza alcuna preoccupazione per il loro benessere. È quello che succede all’interno del parco tematico di Harbin Polarland, nella provincia di Heilongjiang, in Cina.Nella struttura, che si definisce “il primo parco di divertimenti polare al mondo”, ogni sorta di animale della banchisa, dal beluga alla foca, dal pinguino all’orso polare, viene tenuto in cattività in condizioni inadatte e sfruttato come attrazione per i turisti.

Sorgente: Orsi polari vivi inscatolati in gabbie di vetro nell’hotel degli orrori