Letture bibliche di domenica 4 Aprile 2021, Pasqua di Resurrezione di Gesù Cristo.

Come è possibile che i credenti passino in poco tempo dalla tragedia della morte di Cristo in croce alla sua resurrezione? Si rassegnano facilmente? Prima Giuda tradisce Gesù con un bacio poi Pietro le rinnega tre volte prima del canto del gallo. I sacerdoti gli avevano concesso di predicare nel tempio e poi lo accusano di essere un eretico e un blasfemo. Pilato sembra che prenda a cuore la sua vicenda e poi se ne lava le mani. E ancora la flagellazione alla colonna,la via al calvario con la croce, gli insulti, l’atroce crocifissione, le bestemmie dei soldati,il sorteggio della sua tunica…. quanta sofferenza, quanta malvagità, quanta delusione, che sensazione di sconfitta cosmica!! Eppure se uno ripensa con attenzione a tutta la tragica vicenda, mi ha suggerito un giovane ministrante, tutto si svolge in una atmosfera promettente e rasserenante per il futuro. Come gli chiedo?… Nicodemo interviene a suo favore, lungo il percorso del calvario una donna osa asciugargli ll volto sanguinante, Simone gli alleggrisce il peso della croce, il buon ladrone lo riconosce vero Dio e Gesù gli promette in maniera istantanea il paradiso, il centurione romano vedendolo morire riconosce la sua divinità…. sembrava che tutto fosse perduto, invece quanti sprazzi di luce vediamo che annunciano il suo imminente trionfo sulla morte. Anche il cielo e la terra fanno sentire la loro potenza a servizio del creatore. Adesso è chiaro il messaggio della Pasqua! Trovate in tutto il vangelo quei gesti, quelle parole, quei fatti, quelle opere sensazionali che Gesù possiede sempre che sembravano oscurate nella Passione, che alla fine appaiono in tutto il loro splendore! Credete che egli è stato sempre risorto e la passione è stato un fatto transitorio. Auguri! Cristo nostra vita è risorto e vive in eterno!