– Notizie scientifiche.it

Grazie al satellite americano NOAA-20, un ricercatore del Natural Environment Research Council ha misurato quella che è diventata subito come la temperatura nuvolosa più fredda mai registrata. Simon Proud, ricercatore del Dipartimento di Fisica e del Centro nazionale per l’osservazione della Terra, infatti, grazie allo strumento VIIRS situato a bordo del satellite ha scoperto che quest’ultimo, il 29 dicembre 2018, ha registrato una temperatura di -111° centigradi in una nuvola temporalesca situata sul Pacifico. Si tratta di una temperatura che è più di 30° centigradi più fredda delle temperature medie delle nuvole temporalesche.[1] Come è noto, nella zona più bassa dell’atmosfera, un’area della stessa atmosfera denominata “troposfera”, la temperatura comincia a diminuire in maniera sensibile e, nella zona dei tropici, può raggiungere anche i-90° centigradi. Sono in particolare le nuvole temporalesche, che si formano quando ci sono temporali e cicloni e che sono situate di solito ad altezze molto elevate, fino ai 18 km, a diventare molto fredde.Grazie ai satelliti che orbitano intorno alla Terra oggi si possono misurare con estrema precisione le temperature di queste nuvole.[1]

Sorgente: Temperatura di una nuvola più bassa mai registrata: -111 gradi – Notizie scientifiche.it