10 aprile: il Bicentenario dell’istituzione della Polizia Municipale di Alessandria

(1821-2021)

Un Bicentenario non è, di per sé, un anniversario di poco conto ma quando il “festeggiato” è il Corpo della Polizia Municipale della Città di Alessandria i motivi per vivere con orgoglio, riconoscenza e soddisfazione tale momento possono essere facilmente compresi.

Per questo motivo l’Amministrazione Comunale promuove una speciale cerimonia di scoprimento della Targa del Bicentenario che – secondo quanto concordato tra il Sindaco della Città Gianfranco Cuttica di Revigliasco, l’Assessore alle Politiche di Valorizzazione e Sviluppo del Personale della Polizia Locale Monica Formaiano, il Presidente del Consiglio Comunale Emanuele Locci e il Comandante Vicario della Polizia Municipale Alberto Bassani – è stata programmata nel giorno esatto dell’istituzione del Corpo (10 aprile), al pomeriggio, presso la Corte interna del Palazzo di Città, in piazza della Libertà.

La partecipazione all’evento, da parte delle sole Autorità e Rappresentanti istituzionali locali, è condizionata dal permanere delle prescrizioni anti-pandemiche da Covid-19 e verrà svolta nel pieno rispetto delle stesse (uso della mascherina di protezione individuale e rigoroso mantenimento della distanza di sicurezza interpersonale).

La declinazione della cerimonia prevede alcuni interventi istituzionali di contestualizzazione del Bicentenario, lo scoprimento ufficiale della Targa nonché la sua benedizione da parte del Vescovo di Alessandria S.E.R. mons. Guido Gallese.

Il testo scolpito sulla Targa del Bicentenario è il seguente:

In occasione del

200° ANNIVERSARIO

della istituzione della “Guardia Municipale”

deliberata in questo Palazzo di Città

per la “conservazione del buon ordine,

della pubblica tranquillità e sicurezza

dei Cittadini”

ALESSANDRIA

riconoscente

celebra la storia

e ricorda l’operoso servizio alla comunità

del proprio

CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE

La cerimonia di sabato 10 aprile si inserisce nell’ambito delle diverse iniziative di carattere istituzionale e culturale previste sul tema nel corso dell’anno e per le quali è stato richiesto anche il prezioso sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria. Tra tali iniziative commemorative va segnalata anche quella che, non appena le prescrizioni anti-pandemiche lo consentiranno, l’Amministrazione Comunale di Alessandria intende promuovere presso la Corte interna della sede del Comando della Polizia Municipale di Alessandria, con data ancora da definire. 

Merita in conclusione richiamare più dettagliatamente ciò che la Municipalità di Alessandria deliberò nell’aprile 1821. La cronaca storica del tempo indica infatti che – a seguito dell’occupazione della Fortezza della Cittadella di Alessandria da parte dei Patrioti guidati da Santorre di Santarosa che diedero inizio ai Moti del marzo 1821 – in data 9 aprile 1821 la Municipalità di Alessandria deliberò la creazione della «Guardia Urbana per l’interna sicurezza delle rispettive proprietà e delle persone»reclutando tra«tutti li principali Abitanti delle rispettive parrocchie, i quali offrono a giudicio pubblico li maggiori titoli di probità e responsabilità personale».

La Deliberazione venne portata alla conoscenza della Cittadinanza il giorno successivo, 10 aprile 1821,con un manifesto nel quale la Guardia testé istituita veniva definita “Municipale” anziché Urbana.

La data del 10 aprile 1821 è stata dunque adottata quale riferimento ufficiale della fondazione del “Corpo di Polizia Municipale di Alessandria” ed è riportata sulla bandiera dello stesso Corpo.