Moro, I Due Buoi: “Aprire secondo la metratura del locale”

Nel frattempo, l’ASL ha chiesto altri due mesi per l’utilizzo dell’hotel Lux per Covid

Alessandria: Dopo una Pasqua in linea con le aspettative, ma di basso profilo, il ristorante di via Cavour I Due Buoi non aderisce all’iniziativa #ioapro e prosegue il servizio di consegna a domicilio e take away. Ma la proprietà si interroga sul futuro dei prossimi mesi e riflette su alcune soluzioni. Spiega il direttore generale de I Due Buoi Mauro Moro: “Rispettiamo le regole e attendiamo di aprire al pubblico quando le disposizioni lo permetteranno, ma non condividiamo i criteri di gestione indistinti per la chiusura delle varie attività. 

In fatto di accoglimento della clientela, un ristorante che dispone di un ampio salone di centinaia di metri quadrati non è comparabile ad un piccolo bar. 

Ogni attività dovrebbe consentire l’accesso e la permanenza al suo interno per un numero limitato di persone, calcolato in base alla metratura del locale, quindi bisognerebbe attivare un servizio di controllo per il rispetto delle regole. In questo modo potremmo tutti lavorare, garantendo una parte di copertura alle spese che stiamo sostenendo, di affitti e utenze fisse: i ristori a questo servono veramente a poco”.

Nel frattempo, l’ASL ha chiesto alla proprietà dei Buoi Rossi Group – che l’ha accordata – la proroga di due mesi per l’utilizzo dell’Hotel Lux di via Piacenza ad Alessandria, impiegato dallo scorso anno come Covid-hotel per i pazienti positivi autosufficienti o asintomatici che non possono svolgere l’isolamento presso il proprio domicilio, per motivi familiari o logistici.