amo partiti due settimane fa da Cape Town e seguendo la costa dell’oceano indiano abbiamo raggiunto Durban. Da qui siamo risaliti alcune decine di chilometri verso nord per raggiungere il Hluhluwe National Park. È il secondo parco sudafricano che visitiamo, dopo aver esplorato le piste dell’Addo N.P. nei pressi di Port Elizabeth.È mattina, il sole non è ancora sorto, la tenda è ripiegata sul tetto del fuoristrada e la colazione è durata il tempo minimo per mettere in circolo le calorie necessarie per sopportare il freddo dell’inverno sudafricano. È difficile immaginare quanto freddo si possa patire di notte in queste regioni dell’Africa australe. Non è infatti raro trovare al mattino l’acqua ghiacciata nei bicchieri lasciati sul tavolo la sera precedente.Ci portiamo verso il cancello del camp, in attesa che il personale venga ad alzare la sbarra per permetterci di entrare nel parco. Hluhluwe è famoso per i tanti rinoceronti che lo popolano. Si trovano sia i mastodontici e timidi bianchi che i loro cugini più piccoli neri dal carattere irascibile.

Sorgente: Rinoceronti ed elefanti nel parco sudafricano di Hluhluwe