ORME SVELATE

Vinyl kitty's Painting by Timothy Adam Matthews

Una nuova ricerca suggerisce che le persone senza formazione musicale hanno aree del cervello in grado di identificare e rispondere alla musica, anche se non hanno familiarità con il genere. Lo studio, pubblicato nel Journal of Neurophysiology ( JNP ), è stato scelto come articolo APSselect per aprile.
La ricerca ha dimostrato che l’esposizione a suoni specifici può causare cambiamenti a lungo termine nella corteccia uditiva, l’area del cervello che elabora il suono. Studi sulla plasticità guidata dall’esperienza – la capacità delle cellule nervose (neuroni) di cambiare con l’esposizione a stimoli sonori – sono stati condotti negli animali, ma si sa meno di questi adattamenti nelle persone.
In un nuovo studio, i ricercatori hanno utilizzato l’imaging fMRI per esaminare le popolazioni neurali che rispondono più alla musica rispetto ad altri tipi di suoni, chiamati selettività musicale, nei giovani adulti. La metà dei volontari, considerati “non musicisti”, aveva meno di…

View original post 252 altre parole