– Il Fatto Quotidiano

È tutto avvenuto in un appartamento di Rivarolo Canavese. L’anziano è ora in gravi condizioni in ospedale a Torino.

La pistola era regolarmente detenutadi F. Q. | 11 APRILE 2021Sono quattro le persone uccise dalla calibro 9×21 di un uomo che poi ha tentato di togliersi la vita. Renzo Tarabella, 83 anni ha sparato e ucciso la moglie, il figlio disabile e una coppia di anziani coniugi proprietari della loro abitazione.

All’arrivo dei carabinieri ha rivolto l’arma contro di sé ferendosi in modo grave. Ora è in prognosi riservata piantonato all’ospedale San Giovanni Bosco.

È tutto avvenuto in un appartamento di Rivarolo Canavese (Torino), dove nella notte, intorno alle 3, i militari dell’Arma intervenuti hanno scoperto i cadaveri. L’anziano è ora in gravi condizioni in ospedale a Torino. La pistola era regolarmente detenuta.

Le vittime sono, Rosaria Valovatto, 79 anni, il figlio Wilson, 51 anni, e i vicini, proprietari della loro casa secondo i primi accertamenti dei carabinieri, Osvaldo Dighera 74 anni, e la moglie Liliana Heidempergher, di 70.

Secondo i primi accertamenti le vittime sono state colpite nelle ore precedenti. Quando gli investigatori hanno tentato di entrare dal balcone dell’appartamento con l’aiuto dei vigili del fuoco, l’anziano ha tentato di uccidersi.

Le indagini sono in corso per stabilire la dinamica di quanto avvenuto e il movente della strage.A dare l’allarme, secondo una prima ricostruzione, è stata la figlia dei proprietari di casa.

La donna, che abita in un edificio di fronte ai genitori, non riuscendo a contattarli al telefono, è andata a suonare il campanello e, non trovandoli in casa, ha chiamato i carabinieri.

Sorgente: Torino, 83enne uccide la moglie, il figlio disabile, una coppia di anziani e poi tenta il suicidio – Il Fatto Quotidiano