È morto Emanuele Zarcone, stimato direttore di “BresciaUp”, magazine seguitissimo in provincia. Il giornalista è stato vittima di un malore fatale nella serata di venerdì 9 aprile mentre ritirava del cibo da asporto in un ristorante. Zarcone era in attesa di poter ritirare le vivande quando all’improvviso si è sentito male.

I titolari del locale hanno immediatamente allertato i soccorsi, ma purtroppo per il 57enne giornalista non c’è stato nulla da fare, secondo quanto riferito dai media territoriali.

E il tam tam di messaggi di cordoglio dopo che la notizia della morte di Zarcone si è diffusa ed è stata confermata ha dato l’esatta cifra della stima e dell’affetto che il giornalista aveva suscitato in chi lo amava e ne apprezzava doti umane e professionali.

È morto Emanuele Zarcone: il cordoglio sui social“Non ci sono parole, non ho più parole. Caro Emanuele ci mancherai tantissimo”. E ancora: “Tutto così assurdo… un abbraccio forte alla Manu e alle tue piccole”.

La camera ardente per Emanuele è stata allestita alla Casa Funeraria “La Cattolica” di Rezzato in via Papa Giovanni XXlll. Zarcone era il direttore responsabile della popolare rivista mensile “BresciaUp”,che ha dato l’annuncio sulla sua pagina Facebook: Con rammarico vi comunichiamo la triste notizia della scomparsa prematura del nostro caro Direttore Emanuele Zarcone.

Per chi volesse dare l’ultimo saluto la camera ardente è stata allestita a Rezzato (BS) in Via P. Giovanni XXIII, 11. I funerali seguiranno lunedì 12 c.m alle ore 13:45 nella Parrocchia San Luigi Gonzaga in San Polo, partendo alle ore 13 dalla Casa Funeraria La Cattolica Via Papa Giovanni XXIII, 11”.

Nessun legame con il covidE a dissipare ogni dubbio in merito a gratuite illazioni circa la morte di Zarcone a causa del covid ci ha pensato un’amica: “Prima che la disinformazione arrivi a dare false notizie vi comunico che il nostro direttore Emanuele Zarcone sì è spento ieri sera per un arresto cardiaco, non per covid.

Chiedo cortesemente a chi ha postato informazioni errate di togliere immediatamente il post”. La salma dello stimato giornalista verrà tumulata al cimitero della Pieve a Concesio.GUARDA ANCHE IL VIDEO: Quarantuno cannonate tuonano simultanee e danno l’addio al Principe Filippo

Sorgente: Il giornalista vittima di un malore cardiaco fatale mentre ritirava cibo da asporto al ristorante