xFarm: tutta l’agricoltura in una App

L’iniziativa nata da un socio Cia Alessandria ha il download di 50 mila aziende in Italia

Cia. Alessandria: L’agricoltura 4.0 si traduce in una app. Prosegue con successo, diffusa in tutta Italia, l’iniziativa xFarm (www.xfarm.ag, AppStore e PlayStore), nata dalla necessità di Matteo Vanotti, il fondatore, di utilizzare un servizio digitale che permettesse di gestire in maniera semplice ed efficace l’azienda agricola che dirige insieme ai fratelli Marco e Massimo, titolari dell’azienda agricola Vanotti di Valmacca (AL). 

xFarm è una piattaforma web, con relativa App per cellulari, su cui sono caricati tutti i dati rilevanti per l’impresa agricola: anagrafica, quaderni di campagna, magazzino, costi, ricavi, parco macchine, dati atmosferici, previsioni meteo, stato delle colture, attività di semina, concimazione, raccolto. Il software aiuta gli agricoltori a lavorare, migliorando la gestione dei dati attraverso un documento digitale e creando le certificazioni oggi fondamentali per tracciare le proprie attività e garantire i prodotti. Si può controllare lo stato delle colture in tempo reale, in qualsiasi posto ci si trovi, attraverso le applicazioni e i sistemi da remoto (computer, tablet, smartphone). Con un insieme di dati organizzati e gestiti secondo criteri stabiliti, si potranno operare scelte aziendali e fare previsioni e reportistiche basate su uno storico degli anni precedenti.

xFarm prevede una versione gratuita che permette l’utilizzo del 30% del potenziale della app, per una fornitura di base dei servizi più comuni, e abbonamenti annuali a pagamento con funzionalità avanzate.

A quasi tre anni dall’avvio sperimentale del progetto, sono 50 mila le aziende che utilizzano xFarm, per una superficie di 570 mila ettari, distribuite per l’85% in Italia (in particolare Piemonte e Lombardia) e il rimanente in Svizzera, sud Europa e sud America. Sono più di 400 le colture gestite dal software, dai seminativi alle piante ornamentali, passando dalle produzioni più comuni quali cereali, vite, frutticole e orticole. 

Spiega Matteo Vanotti: “xFarm è composta da personale altamente specializzato e molto vario.  La nostra squadra comprende agronomi in grado di seguire le tue necessità in campo, programmatori pronti a darti una piattaforma completa e visuale, tecnici ed ingegneri per la creazione di sensori ed hardware che ti permetta di automatizzare la raccolta dei dati. L’agricoltura è davvero complessa e per questo non facciamo tutto da soli: ci avvaliamo di esperti collaboratori e partners specializzati, che ci permettono di offrire una soluzione adatta a tutte le aziende agricole, senza però trascurare la qualità del servizio”.

Commenta il direttore Cia Alessandria Paolo Viarenghi, ricordando che Cia ha contribuito nella fase di start up, nell’assistenza e fornitura di consulenza e informazione sia tecnica sia agronomica per sviluppare i parametri delle rilevazioni: “Questo tipo di attività e la gestione informatica dell’azienda agricola aprono una nuova era nel settore, come dimostrano gli investimenti sostenuti dagli imprenditori anche sulla geolocalizzazione e i sistemi satellitari sui mezzi agricoli. Gli applicativi di xFarm permettono di avere una gestione che porta indubbi vantaggi economici, anche di tempo e denaro, nelle nostre aziende”.