di nuovo
l’ immagine
è tenda da sollevare
sull’ignoto,
sipario da precipitare
sulla paura.

la recita finita sta per
iniziare
le parti sono da
attribuire.
non vinto da nessuno
il percorso 
attende di essere coperto.

corrono e si rincorrono bambole di
pezza straccia
trastullo di spavalde passioni,
ne basta una per sapere
delle altre.

danzano l’ immagine, il tempo che sciogliendosi
va in fretta.
Infilzano su spiedi incandescenti
le fiabe incaute
fanno loro molto male.

il sipario chiudendosi si apre
perché nessuno è dal lato dello
spettatore

R E D ♥