Attività economiche: allo studio nuove agevolazioni per la ripartenza post Covid

Riboldi e Filiberti: «Anche nel 2021 daremo continuità agli aiuti messi in campo nel 2020: come abbiamo dimostrato in questi mesi, non lasceremo indietro nessuno!»

Casale Monferrato: «Anche per il 2021 stiamo lavorando per predisporre un pacchetto di agevolazioni che aiutino le attività economiche a ripartire con forza non appena la pandemia sarà finita. Aiuti concreti, che sarà possibile erogare grazie all’avanzo che si sta delineando dal bilancio 2020 e che potremo così reinvestire per dare ossigeno a chi ha più sofferto durante le chiusure forzate che ancora oggi colpiscono molte attività».

È l’assessore al Bilancio e alle Attività Produttive Giovanni Battista Filiberti ad annunciare come l’Amministrazione comunale intenderà utilizzare parte di avanzo 2020: incidere nuovamente sulla tassazione locale per ridurre la pressione fiscale soprattutto a quei soggetti che nell’ultimo anno hanno dovuto chiudere o limitare le proprie attività a seguito dei Dpcm o Ordinanze ministeriali e regionali.

Proprio in questi giorni si stanno definendo i particolari delle misure che entreranno a regime già nei prossimi mesi: per quanto riguarda la Tari (tassa rifiuti) si dovrebbe andare verso la conferma dell’esonero totale per il periodo in cui le attività sono dovute rimanere chiuse e della riduzione della tassa per chi ha avuto restrizioni negli orari di apertura o nello svolgimento del proprio lavoro.

Si stanno valutando anche agevolazioni per le attività mercatali e i dehors, con l’esonero di Tari e tassa occupazione suolo pubblico (ora confluita nel cosiddetto Canone unico): «Vorrei ricordare, proprio in questi giorni in cui a livello nazionale di sta ipotizzando una riapertura delle attività di ristorazione e somministrazione prettamente all’aperto, la lungimiranza della nostra città – ha sottolineato l’assessore Filiberti – Già nell’autunno del 2020, infatti, il nostro regolamento dei dehors aveva previsto la possibilità dal 1° aprile al 31 ottobre di ampliarli senza nuove ordinanze o normative: Casale Monferrato, quindi, è già pronta!».

Tra le altre agevolazioni allo studio, c’è infine la sospensione delle rateizzazioni dei debiti tributari pregressi, con il rinvio dei pagamenti a partire dalla data dell’ultima rata prevista.

«Saranno interventi importanti e significativi – ha concluso il sindaco Federico Riboldi –, che terranno conto anche delle sempre puntuali istanze delle associazioni di categoria, tra cui quelle di Confcommercio che proprio nei giorni scorsi ha indicato in una nota alcune interessanti proposte. Questi nuovi aiuti, è giusto ricordarlo, si aggiungeranno agli oltre 600 mila euro già messi a disposizione nel 2020: come abbiamo dimostrato negli ultimi 12 mesi, la nostra azione è indirizzata alla concretezza, dando continuità ad agevolazioni mirate. Questo permetterà di non lasciare nessuno indietro e alle nostre attività di ripartire senza ulteriori criticità, oltre a quelle che già stanno subendo».