– Il Fatto Quotidiano

È scontro a Roma tra la giunta della sindaca Virginia Raggi e l’associazione “Libera, nomi, numeri contro le mafie” di don Luigi Ciotti. Oggetto della contesa: l’attivazione del Forum sui beni confiscati.

A riaprire la battaglia tra l’amministrazione capitolina e l’associazione antimafia, dopo una breve tregua, è stata la bocciatura di una mozione presentata dal centrosinistra una settimana fa e che prevedeva l’avvio del tavolo. Il regolamento sui beni confiscati, approvato nel giugno 2018, prevedeva appunto l’istituzione del Forum entro e non oltre sei mesi.

“Sono passati tre anni e ad oggi non è stato ancora istituito”, denuncia Libera che vorrebbe attivare il Forum cittadino sui beni confiscati per permettere l’inclusione e la partecipazione delle reti sociali impegnate sul campo nella lotta contro le mafie e per la giustizia sociale, ma anche per restituire alle comunità i beni confiscati alle mafie e generare nuovo welfare.

“Siamo stanchi e stanche – dicono i promotori dell’associazione di don Ciotti- di ritardi, bugie e scuse. È evidente che per la sindaca e la giunta non è una priorità sconfiggere le mafie, altrimenti non avremmo dovuto aspettare tre anni per discutere nuovamente l’attivazione del Forum e non avremmo assistito al rifiuto della mozione”.

Sorgente: Roma, scontro tra Libera e la giunta Raggi: “Bocciata la mozione per creare il Forum sui beni confiscati. Aspettiamo da tre anni” – Il Fatto Quotidiano