Come si ristruttura casa con il 110%? Gli studenti geometri si lanciano nell’impresa

Fiaip Torino prende parte alla didattica della terza edizione di ‘Evoluzioni’ per i ragazzi dell’Istituto Cena di Ivrea

Come ristrutturare casa con il superbonus al 110%? L’argomento sarà oggetto di studio e di un laboratorio per i ragazzi del quarto anno dell’Istituto Cena per geometri di Ivrea (To). Ventotto studenti hanno aderito quest’anno alla terza edizione del progetto ‘Evoluzioni’, realizzato da My-House immobiliare e Studio Boni e promosso da Fiaip Torino  (Federazione italiana agenti immobiliari professionali) e Ape Confedilizia.

La maggior parte degli studenti ha scelto di cimentarsi nella ristrutturazione e nell’applicazione del superbonus al 110%, prendendo come riferimento la propria abitazione. Il progetto prevede la stima del prima e del dopo, l’analisi degli interventi, della parte documentale e le condizioni. Altri ragazzi invece si sono orientati sulla simulazione della compravendita della propria casa. Hanno scelto così di misurarsi con la valutazione dell’immobile, affrontando modalità e tecniche di vendita attraverso i vari step normativi che portano acquirente e compratore all’atto notarile (dalla certificazione energetica alla visura catastale fino alla risoluzione di possibili anomalie e sanatorie per arrivare a completare il passaggio di proprietà). Altri ancora hanno preferito simulare la locazione del proprio immobile, dal giusto prezzo alla tipologia del contratto.

“Sapere che queste lezioni hanno stimolato la curiosità dei ragazzi, molti dei quali si testeranno nelle prove in simulazioni di vendita, lascia ben sperare per il futuro della categoria e segnala un vivo interesse per il mondo ‘casa’”, commenta il presidente di Fiaip Torino, Aurelio Amerio,  che ha preso parte alle ore di didattica previste dal progetto, con focus sull’attività del mediatore immobiliare, dall’incarico alla vendita. “Inquadrare l’evoluzione del mercato immobiliare, le novità e le urgenze da affrontare – sottolinea Amerio – significa saper individuare lo scenario che si ha davanti e quali responsabilità spettano agli operatori del settore: un’occasione per colmare il divario tra mondo scolastico e lavorativo”, aggiunge.

Anche Lucia Vignavice presidente di Fiaip Torino, ha tenuto alcune lezioni con particolare riferimento al marketing che ruota intorno all’immobiliare. “Si tratta di un aspetto trasversale, ormai proprio del mediatore moderno – spiega Vigna – il marketing e il digitale oggi vanno di pari passo. Un tempo le strategie pubblicitarie erano destinate a mezzi di comunicazione tradizionale. Oggi sono le piattaforme del web a fare la parte del leone nel connettere le relazioni in una compravendita”.  

Il progetto ‘Evoluzioni’ conta 120 ore di lezione e terminerà il 19 maggio e “nasce dall’idea di mettere in contatto i professionisti di oggi con i tecnici di domani”, spiegano Andrea Franchetto di My-House immobiliare e Manuela Boni dell’omonimo studio.  “L’anno scorso – proseguono – il programma dovette saltare per l’improvviso dilagare del Covid-19 e del conseguente lockdown. Quest’anno gli studenti invece sono impossibilitati nel fare le ore di scuola-lavoro, così abbiamo pensato di portare gli studi professionali da loro – aggiunge Boni -. Crediamo fortemente che confrontarsi con chi lavora nelle professioni legate al proprio percorso di studi, aiuti i ragazzi a scegliere la strada da intraprendere dopo il diploma”.