Pro Natura Alessandria lancia il concorso letterario per ragazzi: “C’era una volta la crisi climatica”

Alessandria, 12 aprile 2021 – Dall’anno scolastico 2020-2021 lo sviluppo sostenibile ha fatto il suo ingresso nelle scuole passando dalla porta principale, diventando una materia a tutti gli effetti. Per celebrare questa importante novità, l’associazione e.r.i.c.a. – I 2 fiumi – Pro Natura Alessandria,in collaborazione con la delegazione piemontese di “DSF Docenti senza frontiere”,ha deciso di promuovere un’iniziativa che stimoli la riflessione e la creatività dei più giovani, con la speranza di offrire un supporto anche all’attività degli insegnanti. Prende quindi il via la prima edizione del concorso letterario: “C’era una volta la crisi climatica” per i ragazzi tra i 14 ed i 25 anni che risiedono sul territorio della provincia di Alessandria.

«Gli effetti del cambiamento climatico sono tristemente sotto gli occhi di tutti ed esso costituisce una minaccia soprattutto per il futuro dei più giovani. Per questo vogliamo dare spazio alla loro voce attraverso lo strumento della creatività», afferma Sonia Fogagnolo, presidente della O.d.V. “e.r.i.c.a. – I 2 fiumi – Pro Natura Alessandria”.

«Il contest – prosegue la presidente – prende spunto dal genere “solar punk”, movimento artistico i cui scenari illustrano spesso un futuro in cui l’essere umano ha superato la crisi climatica, dopo essere riuscito a farla retrocedere. I partecipanti sono perciò chiamati a raccontare un avvenire dalle tinte rosee e, possibilmente, a tracciarne la strada che ha permesso di arrivarci, attraverso innovazioni tecnologiche e soluzioni sociali, politiche o economiche che possano costituire il punto di partenza per un domani più equo e sostenibile».

ll concorso è gratuito. Per partecipare è necessario redigere unracconto breve di massimo 3 pagine (carattere di dimensione 10 in Times New Roman) ed inviarlodal 20 aprile al 30 giugno 2021 all’indirizzo: contest.pronaturaal@gmail.com. Il regolamento è disponibile sul sito www.pronatural.it e sulla pagina Facebook dell’associazione.

Il primo premio consiste in un buono da 100 euro per l’acquisto di libri e/o materiale didattico; 4 quaderni etici “Ambiente e sostenibilità” (stampati in edizione limitata) offerti dalla delegazione piemontese di Docenti senza frontiere e 1kg di miele prodotto dai volontari di e.r.i.c.a. – I 2 fiumi – Pro Natura Alessandria. Il secondo classificato sarà premiato con un buono da 50 euro; 2 quaderni etici “Ambiente e sostenibilità” e 500 g di miele. La premiazione avverrà entro il 30 settembre 2021.

La giuria sarà composta da membri del direttivo dell’associazione, presieduta dal docente Pier Luigi Cavalchini, voce storica della realtà ambientalista alessandrina nonché uno dei responsabili del servizio “Formazione” dell’ APS “DSF- Docenti Senza Frontiere.«Il concorso in questione – afferma il Prof. Cavalchini – riveste una grande opportunità per gli studenti e, più in generale per i giovani del nostro territorio. Un’occasione di riflessione e proposta che si inserisce in pieno nelle attività di Educazione Ambientale e alla Sostenibilità che hanno caratterizzato l’associazione dalla sua nascita, nel 1997».

«L’idea parte da lontano, addirittura dal Nepal – aggiunge Elena Martinelli, vicepresidente dell’associazione – La mostra “ForEverest” tenutasi lo scorso anno presso il Museo Etnografico “C’era una volta” di Alessandria ha infatti rappresentato uno stimolo alla nascita di questo concorso letterario. In quell’occasione, grazie al lavoro di Diana Bagnoli e Giorgia Marino, vincitrici del concorso europeo “Frame Voice Report!”, sono stati esposti i disegni di alcuni bambini nepalesi sul tema del cambiamento climatico, con le loro percezioni, speranze e paure. L’esposizione è stata portata in città da Docenti Senza Frontiere, promotrice del progetto, con il supporto della nostra associazione.»