ORME SVELATE

Spesso il problema della chirurgia dei tumori risiede nel trovare il giusto equilibrio tra maggiore sopravvivenza e buona qualità della vita. Grazie ai recenti progressi scientifici e tecnologici ed alle fruttuose collaborazioni multidisciplinari tra neuroscienziati, chirurghi neuro-oncologici e neuroradiologi, la moderna neurochirurgia oncologica non si pone solo l’obiettivo di asportare il tumore, ma di rimuovere la massa preservando al meglio la funzionalità cognitiva, da cui dipende la qualità della vita dei pazienti. Questo è quello che stiamo facendo agli Spedali Civili di Brescia, in cui è costante il dialogo tra neurochirurghi, neuroradiologi, Fisica sanitaria e il sottoscritto col mio contributo da neuroscienziato, con l’obiettivo di rendere minime le conseguenze negative della rimozione della massa.
Bisogna pensare sempre più ad un approccio medico ad personam perché ogni tumore è unico e diverso da tutti gli altri, quindi, come ogni nemico, bisogna conoscerlo al meglio per poterlo combattere con la massima…

View original post 1.186 altre parole