Cari potenti della terra, di Rosetta Amoroso

Cari potenti 

Della terra 

Sappiate che il potente  e solo chi creo 

Questa meraviglia, noi voi tutti siamo solo turisti di passaggio 

Nulla e tuo o mio 

I vostro 

E tutto di tutti finché non scendiamo dalla giostra   Noi turisti di passaggio 

E voi che accumulate 

Togliendo alle famiglie 

Ai bambini ai poveri 

Sappiate che le porte del cielo 

Saranno a sorpresa per voi cattivi e corrotti

Per i malvagi 

La terra ringrazia chi ama e da 

non chi prende senza coscienza sempre 

Pentitevi 

Eliminate le tentazioni perché  da re sarete soltanto vermi 

Chiedete perdono 

Per avere inquinato 

avete fatto male ai vostri figli stessi 

Pentitevi e amate il prossimo come voi stessi 

Non acculate ricchezze 

si ricchezze o soffocherete   Sprofonderete nella voragine di ciò che non è stato guadagnato con il sudore della fronte e con la schiena curva

Non sarà mai ricompensato nei secoli dei secoli 

Ama la terra chi la creo 

E ti osserva da lassù 

Vede tutti e tutto 

La terra ringrazierà  chi si pentirà 

E in ginocchio chiederà perdono ancor più oggi in pandemia mondiale 

i pentiti da atti impuri malvagi  avidi 

Che chi ancora semina gramigna e corruzione mondiale forse sarà perdonato